Main page
Northern European Open University Petrozavodsk City Republic of Karelia
Information for International students    CHINESE    ITALIAN


Home page

News

Why Petrozavodsk

Our University

Programs and Courses

DAAD Summer School 2016



TORFL Certificate

Admission

Accommodation

Before Arrival

Visa Information

FAQ

Alumni feedback

Apply Now

Useful Links

Erasmus Mundus Triple I

Our Partners

Cooperation

UArctic

Contacts

Site map

TEMPUS






Biologia delle Piante. La biodiversit all'interno di un ecosistema che cambia nel nord Europa

Descrizione:

Il programma include escursioni nei tipici ecosistemi della parte nord, di mezzo e sud dell'emisfero boreale; nelle foreste antiche; nelle diverse tipologie di zone paludose (palude aapa, zone paludose forestiere e erbacee, sorgenti, altopiani paludosi); ecosistemi delle isole, ecosistemi delle coste del lago Onega e Ladoga; visite a laboratori di ricerca del Centro di Ricerca Careliano dell'Accademia Russa delle Scienze (metodi e tecniche di ricerca).

Profilo del corso:

Biodiversità, ecosistemi in continuo mutamento, sviluppo di comunità e ecosistemi, foreste, foreste antiche, zone paludose e praterie del nord Europa.

Contenuto del programma:

• Introduzione. Definizioni geografiche (Nord Europa, Fennoscandia etc.), zone climatiche, zone vegetative, resti di glaciazione, tipologie di suolo.
• Sviluppo delle Comunità e Ecosistemi (comunità di climax, successioni, interruzioni, incendi, ristabilimento ecologico)
• Habitat mutevoli. Paesaggi mosaico (foreste, zone paludose, coste e rive, laghi e fiumi, terreni agricoli, aree urbane)
• Foreste del nord Europa (tempi, deforestazione e riforestazione, tipologie di foreste, struttura, composizione, cambiamenti, forme di vita delle foreste boreali, foreste boreali antiche, foreste naturali, incendi)
• Foreste antiche (definizioni, identificazione, dinamiche naturali delle foreste nella taiga, geografia dei paesaggi naturali incontaminati, metodi di studio, influenza antropogenetica delle foreste, importanza economica, livello di minaccia)
• Zone paludose del nord Europa (definizioni, classificazioni, insiemi delle paludi, habitat degli acquitrini, drenaggio delle paludi, aree torbe, forme di vita nelle paludi, flora, dalle paludi ai terreni boscosi, estrazione di torba, protezione e reintegrazione delle zone paludose, ecosistema paludoso in Carelia)
• Praterie del nord Europa (diversità, sostenibilità, conservazione)
• Laghi e fiumi del nord Europa (tipologie, cambiamenti, sostanze nutrienti e speci, eutrofizzazione diffusa, acidificazione, reintegrazione, vita del lago, vita del fiume)
• Coste e rive del nord Europa (tipologie, geomorfologia, vegetazione, cambiamenti, sviluppi della linea costiera, protezione delle coste)
• Lago Ladoga e lago Onega – la più vasta riserva di acqua d'Europa (origine, geomorfologia e paesaggi, vegetazione, speci di relitti; aree protette: minacce, zoning)
• La vegetazione del Parco Nazionale di Paanajarvi e le relative dinamiche nel periodo dell'ultima glaciazione e olocene (vari tiplogie di foreste e paludi, dinamiche del paleovegetazione, metodi di studio)
• Albero di betulla careliana (origini, caratteristiche, genetica e clonazione)
• Promozione della biodiversità (storia della conservazione della natura, sviluppi amministrativi e legislativi, strategie e programmi di biodiversità, aree protette con le rispettive categorie, priorità, principi e conflitti di conservazione)

 Ambiti di ricerca:

• Zone paludose: paludi aapa, oligotrofia, sorgenti, acquitrini di pino, falasco (flora, vegetazione, metodi di studio)
• Riserva acquatica “Arcipelago delle Kizhi” (ecosistema dell'isola, successioni: foreste di praterie, zone prative; foreste caduche atipiche della zona boreale centrale, ecosistemi delle coste del lago Onega)
• Parco Naturale “Scogli del Ladoga” (ecosistemi delle coste del lago Ladoga, specie rare, varietà di ecosistemi, paesaggi scoglieri)
• Parco Naturale “Arcipelago del Valaam” (ecosistemi dell'isola, zona boreale meridionale, introduzione alla vegetazione, microclima)
• Parco Nazionale “Paanajarvi” (foreste antiche; foreste di abete nord boreale, terreni boschivi di betulle, zone paludose aapa, acquitrini erbosi e boschivi, altopiani paludosi, paesaggi collinari della taiga settentrionale, ricchezza della flora: 570 specie di piante vascolari, 152 specie rare in pericolo di estinzione, Paanajarvi è uno dei laghi più profondi e piccoli della Fennoscandia (128 m).
• Riserva naturale “Kivach” (tipici ecosistemi della zona boreale settentrionale; betulla careliana; breve introduzione alla fauna che popola la zona boreale (specie native e introdotte)
• Giardino Botanico dell'Università Statale di Petrozavodsk (Arboreto: 300 specie di alberi e arbusti di provenienza europea, asiatica e del nord America; serie di arbusti e alberi da frutto - 200 sp.; serie di piante rare - 50 sp; varietà di paesaggi dovuta alla consistenza dura del territorio e alla combinazione di sedimenti del Quaternario; differenti tipologie di foreste di pino e abete; dinamiche degli incendi, dinamiche di interruzioni, piante pionieristiche, fasi inziali di successione rocciosa).
• Centro Careliano di Ricerca dell'Accademia Russa della Scienza (Laboratorio di Studio degli Ecosistemi di Paludi, Laboratorio di Fisiologia e Biochimica degli Alberi) (collezioni di muschi, licheni, metodi di studio (creazione di modelli al computer, ricostruzione di paleovegetazione etc.)

Insegnanti e esperti:

Tatjana Kharkina, PhD, docente titolare del corso
Oleg Kuznetsov, PhD., botanista, esperto di flora e fauna, ecosistemi paludosi
Sergey Znamenski, ecologista, esperto di ecosistemi di praterie e dell'assetto naturale dell'arcipelago Kizhi
Galina Elina, professore, Dr.Sc., ecologista, esperta di vegetazione e ricostruzione della paleovegetazione
Julia Barskaya, esperta di ecosistemi del Parco Nazionale Paanajarvi
Mikhail Terekhov, esperto di foreste, Responsabile del Dipartimento Forestale dell'Arcipelago del Valaam “Scogli del Ladoga”
Tatjana Vetchinnikova, studentessa specializzata, esperta di micropropagazione della betulla careliana
Botanici e ecologisti del Parco Naturale “Arcipelago Valaam”, della Riserva Naturale “Kivach” e del Giardino Botanico dell'Università Statale di Petrozavodsk.

Programma culturale:

• tour di Petrozavodsk, la capitale della Rupubblica di Carelia fondata nel 1703 da Pietro il Grande (durata: 2 ore)
• gita alle isole Kizhi su lago Onega – il museo all'aperto di architettura lignea (le isole Kizhi sono comprese nella Lista dei Luoghi Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO).
• tour culturale nel primo centro termale russo “Acque marziali” e alle cascate del “Kivach”.
• visita delle città di Sortavala e del Monastero di Valaam sul lago Ladoga.
• visita di Kondopoga, la città dai tempi di sviluppo più rapidi della Carelia (e uno dei maggiori centri di produzione ed esportazione di pasta di legno e carta in Europa)
• gita culturale di due giorni a San Pietroburgo.

Alloggio:

E' previsto l'alloggio presso una famiglia russa ospitante. Garantiti una camera singola, accesso a tutte le strutture e servizi della casa (cucina, bagno, tv, frigorifero, telefono etc.), biancheria da letto.
Nel costo è escluso il vitto, per cui è necessario pagare un aggiunta di € 190 al mese.

Durata del programma nell'anno 2010:

2 agosto – 31 agosto

Contattare:

Galina Parikhina,
Responsabile del Dipartimento di Progetti di Scambio e Istruzione,
Northern European Open University, Università Statale di Petrozavodsk,
Ufficio 412, via Anokhina 20,
Petrozavodsk, 185640, Repubblica di Carelia, Federazione Russa
tel: +7 8142 76 58 35; +7 8142 71 96 27
fax: + 7 8142 78 26 68
e-mail: parikhina@psu.karelia.ru
 



 
Rambler's Top100 © PetrSU, 1995-2014
Tech Support